Home Parrocchia Beato è il cuore che perdona: l’inno della Gmg di Cracovia 2016.

Beato è il cuore che perdona: l’inno della Gmg di Cracovia 2016.

Inno GMG Cracovia 2016

L‘inno della GMG 2016 è stato scelto, tra le 94 canzoni inviate al Comitato Organizzatore Locale. La canzone che accompagnerà i giovani nelle giornate di Cracovia è il brano “Beati i misericordiosi” di Jakub Blycharz.

Jakub Blycharz, avvocato con la passione per la musica, è autore di numerosi canti liturgici polacchi.

Il testo e il titolo dell’inno della GMG 2016 abbracciano pienamente il tema delle giornate. Il Santo Padre ha infatti scelto per le GMG tre beatitudini: nel 2014 abbiamo vissuto il tema dei “Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli” (Mt 5,3) e nel 2015 vivremo il tema “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio” (Mt 5,8). La GMG di Cracovia, che si terrà dal 26 al 31 Luglio 2016, sarà la XXXI Giornata Mondiale, concluderà questo ciclo con il tema “Beati i misericordiosi, perché otterranno misericordia” (Mt 5,7) .

Gli autori dell’inno della GMG 2016 hanno ultimato la parte musicale e testuale, oltre ai dettagli della collaborazione con i musicisti, il direttore d’orchestra, il coro e i solisti. Nell’inno della GMG 2016 sono presenti motivi della musica tradizionale polacca: la ghironda e il motivo “gorale”, tipico delle montagne a sud della Polonia.

L’inno della GMG 2016 è stato registrato nel mese di Ottobre nello studio polacco Alvernia Studio che per l’occasione ha accolto 87 musicisti. Gli autori hanno invitato i musicisti professionisti Marcin Pospieszalski, responsabile della produzione musicale, Hubert Kowalski e il direttore dell’orchestra Icon, composta da 30 musicisti, e il musicista professionista di jazz Joachim Mencel, chiamato per suonare strumenti tradizionali.

Alla registrazione dell’inno della GMG 2016 hanno partecipato inoltre 3 noti solisti: Ola Maciejewska, Katarzyna Bogusz e Przemek Kleczkowski. 47 le voci del coro che hanno eseguito il pezzo. Il coro è stato formato da persone comuni che sono solite cantare nei cori e nei gruppi liturgici legati al convento domenicano di Cracovia, così come da membri dei cori gospel di Cracovia.

IL TESTO

L’inno GMG 2016 è Błogosławieni Miłosierni. Il testo della canzone, scritto in forma poetica, è quasi interamente ispirato alle Sacre Scritture.

L’apertura dell’inno si affida a un estratto del Salmo 121 (“Il nostro aiuto viene dal Signore.”): lo sguardo del Signore infonde pace e fiducia, egli compie la promessa di restare accanto all’uomo. La seconda strofa contiene riferimenti alla parabola della pecorella smarrita (Lc 15, 1-7) e nello desiderio continuo di Dio che l’uomo torni alla pienezza della vita e perché questo sia possibile sacrifica sé stesso sulla croce. Il ritornello contiene le parole della quinta beatitudine (Mt 5, 3-10): “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”. La frase è l’emblema della giornata mondiale della gioventù 2016, nonché il simbolo del messaggio affidato da Gesù nelle apparizioni a suor Faustina Kowalska. L’ultima strofa contiene invece alcuni punti delle verità fondamentali del Vangelo, in particolare la salvezza mediata dalla morte e resurrezione di Gesù e la necessità di accoglierlo con fede come Signore e Salvatore.

LA VERSIONE ITALIANA

Questa che pubblichiamo è la versione corale che ci è stata preparata dal Coro della Pastorale Giovanile di Milano “Shekinah”. Insieme alla versione cantata, hanno preparato anche lo spartito musicale. La traduzione italiana dell’inno, dopo un passaggio più letterale, è stata elaborata in una versione più libera e poetica da Valerio Ciprì che per il Gen Rosso ha scritto moltissimi testi di canzoni ormai molto diffuse e popolari.

Sei sceso dalla tua immensità in nostro aiuto.
Misericordia  scorre  da te sopra tutti noi.
 
Persi in un mondo d’oscurità lì Tu ci trovi.
Nelle tue braccia ci stringi e poi dai la vita per noi.
 
Beato è il cuore che perdona! Misericordia riceverà da Dio in cielo!
 
Solo il perdono riporterà pace nel mondo.
Solo il perdono ci svelerà come figli tuoi.
 
Beato è il cuore che perdona! Misericordia riceverà da Dio in cielo!
 
Col sangue in croce hai pagato Tu le nostre povertà.
Se noi ci amiamo e restiamo in te il mondo crederà!
 
Beato è il cuore che perdona! Misericordia riceverà da Dio in cielo!
 
Le nostre angosce ed ansietà gettiamo ogni attimo in te.
Amore che non abbandona mai, vivi in mezzo a noi!
 
Beato è il cuore che perdona! Misericordia riceverà da Dio in cielo!

 

IL VIDEO

Author: Raffaele Massa

Età: 20 anni Attività svolte in parrocchia: organista e direttore del Coro Severiniano, referente del mensile diocesano “Insieme”, addetto stampa dei Piccoli Madonnari ed Artisti in Piazza. Studio e lavoro: studente di lettere moderne presso l’università degli studi di Salerno, cerco di diffondere la buona, sana e critica notizia attraverso "Il Gazzettino Vesuviano", "Insieme", "Lyceum". Studio musica, organizzo eventi e pratico il volontariato in numerose associazioni della città. Segni particolari: mi ritengo una persona molto schietta, scherzosa, professionale al momento opportuno e che dà il 200% in tutto quello che fa, dai rapporti di amicizia fino agli incarichi che mi vengono assegnati. Credo di essere anche una persona precisa e metodica. Difetti? Eccome se ne ho! Se dovessi trovare una frase o una citazione che mi rispecchi, direi: “Lasciare il mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato” (Baden Powell).

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>